Tecnologia avanzata al servizio degli avvocati

tecnologie avanzate

Tecnologia avanzata al servizio degli avvocati

Le tecnologie avanzate hanno modificato il lavoro degli avvocati agevolando lo svolgimento di alcune mansioni. Esistono, ad esempio, software in grado di leggere molti documenti e organizzarli per estratti, riducendo notevolmente il carico di lavoro degli avvocati.

Il 55esimo Congresso mondiale dell’Associazione internazionale dei giovani avvocati (Aija) svolto recentemente a Tokyo, ha chiaramente dimostrato come la tecnologia avanzata sia diventata un vantaggio competitivo per gli avvocati. Il nostro Paese non sembra andare di pari passo con il progresso tecnologico se si considera che, come affermato da  Michele Vaira, presidente dell’Associazione italiana giovani avvocati (Aiga), ampie aree dell’avvocatura, sia istituzionale sia associata, mostrano resistenze verso adeguamenti che diventano sempre più necessario.

Per fare un quadro della situazione italiana basta pensare che la legge di riforma dell’ordinamento professionale sulla prevenzione delle specializzazioni entrata in vigore 4 anni fa è ancora inattuata. Giuseppe Scotti, rappresentante per l’Italia al Congresso dell’Aija, propone una prospettiva più positiva per i giovani avvocati italiani immaginando lo studio legale del futuro all’avanguardia, ovviamente, affinché questo accada sarà necessario cogliere le opportunità. La tecnologia avanzata è, al momento, un vantaggio competitivo preso molto seriamente da diversi studi legali stranieri e rimangono pochi e isolati i casi italiani.

Stefano Previti – specializzato nella tutela del diritto d’autore on line – è intervenuto nell’ambito della sessione di lavoro “The Rise of the Robots in Litigation/Arbitration: E-Discovery, Fraud Detection and AI” affrontando il tema della lotta e prevenzione alla pirateria online inventandosi sull’uso di soluzioni legal tech. Queste soluzioni si sono rivelate fondamentali e strategiche per i servizi legali offerti ai clienti.

Una piattaforma è stata già progettata al fine di proteggere il diritto d’autore.