Suite Processo Telematico: indispensabile per interagire con gli uffici giudiziari

suite processo telematico

Suite Processo Telematico: indispensabile per interagire con gli uffici giudiziari

In ambito forense è ormai noto che è obbligatorio depositare tutti i documenti e gli atti processuali per via telematica.

Ogni avvocato italiano è infatti tenuto a compiere autonomamente questa operazione, secondo la Legge 24 dicembre 2012 n. 228 art. 16-bis. entrata poi in attuazione nel 2014, munendosi di un software o di un tool in grado di farlo.

Il deposito viene effettuato sul sito ufficiale governativo Polisweb, il Punto di Accesso alla Giustizia Digitale. E’ qui che gli atti vengono registrati e la documentazione può essere consultata da avvocati, giudici e terze parti che abbiano l’autorizzazione a visualizzare queste informazioni.

L’obbligo di deposito telematico riguarda i processi civili, i contenziosi e i processi di volontaria giurisdizione. A dover presentare telematicamente la documentazione sono gli avvocati di ambo le parti.

Una soluzione pratica e completa è il software Suite Processo Telematico, realizzato da Wolters Kluwer Catania.

Il cofanetto contiene il software e il volume guida completo al deposito degli atti processuali, incluso un percorso di formazione sulle modalità di accesso e uso del Polisweb (il Punto di Accesso alla Giustizia Digitale), sulla posta elettronica certificata PEC, sulla consultazione dei fascicoli, comunicazioni e notificazioni, produzione dei documenti probatori, diritti di cancelleria e versamenti del contributo unificato.

Il software è molto semplice e immediato da utilizzare, viene continuamente aggiornato per garantire la sicurezza e l’affidabilità nella gestione dei documenti e dei dati sensibili contenuti nei documenti e gode di un’assistenza completa con video-guide, F.A.Q. e supporto telefonico.

Ecco cosa è possibile fare con Suite Processo Telematico:

  • depositare in via telematica atti e documenti;
  • redigere la nota di iscrizione a ruolo;
  • calcolare il Contributo Unificato;
  • apporre la firma digitale sulla documentazione e sulla busta;
  • consultare i registri di cancelleria;
  • gestire in autonomia la posta elettronica certificata direttamente dal programma.