Quanti avvocati ci sono in Italia?

avvocati in italia

Quanti avvocati ci sono in Italia?

Il desiderio di conoscere in maniera più approfondita la legge e la voglia di affermarsi in un campo professionale stimolante sono alla base dell’elevata presenza di avvocati sulla penisola.

Chi lavora nel settore sa che i colleghi sono tanti: per questo è naturale chiedersi quanti avvocati ci sono in Italia e avere qualche curiosità sulla loro distribuzione.

In base alle statistiche recenti, il numero complessivo di avvocati è di 312.663. Confrontando questo dato con i report svolti negli ultimi vent’anni, si è rilevato che dal 1996 a oggi ci sono quasi 190.000 avvocati in più, con un netto aumento delle presenze femminili.

Negli anni Ottanta, infatti, la percentuale di avvocati di sesso femminile non raggiungeva il 10%. Oggi, invece, si attesta al 48%. Significativi sono anche i dati riguardanti all’età media, che va dai 30 ai 69 anni: segno di un impegnarsi in età sempre più giovane nel cammino giurisprudenziale.

Per quanto riguarda la presenza geografica, nel complesso è il Sud Italia a fare da traino in termini di presenze: si contano 50.036 avvocati in Campania, 32.413 avvocati in Sicilia, 27.739 avvocati in Puglia e 19.039 in Calabria. Al Centro spicca il Lazio, con 42.763 presenze, mentre al Nord si afferma la Lombardia, con 40.631 legali.

Questa presenza diffusa va di pari passo, però, a un aumento della concorrenza e a un abbassamento dei redditi, molto diversi da quelli stellari dei primi anni Novanta. Si può stimare che tra il 1990 e il 1996 un avvocato guadagnasse intorno ai 50.000 euro annuali. Oggi, il reddito si attesta intorno ai 30.000.

L‘Italia è il terzo paese europeo per quanto riguarda la concentrazione di avvocati: si parla di 5.1 avvocati per 1000 abitanti. Tuttavia, ciò non è sinonimo di una popolazione maggiormente tutelata a livello legale, ma di un aumento purtroppo smodato della burocrazia dovuto alle molteplici cause civili e alle controversie stradali.