Legal Marketing: l’importanza di definire il proprio brand

legal marketing - brand

Legal Marketing: l’importanza di definire il proprio brand

Nell’ambito del legal marketing, uno degli elementi fondamentali da analizzare è il posizionamento del proprio brand.

Cosa si intende per posizionamento del brand?

Per posizionamento di un brand si vuol identificare il processo che porta a proporre una identità unica e riconoscibile rendendo chiaro al cliente: la mission, i valori, le caratteristiche distintive dell’attività, gli obiettivi.

La definizione del proprio brand è indispensabile per riuscire a posizionarsi in modo corretto e costruire il terreno per una buona fidelizzazione del cliente.

Cosa è il brand?

È essenzialmente un’idea che fa percepire l’azienda come qualcosa di differente rispetto al resto e di riconoscibile. Una “etichetta” che definisce la sostanza stessa dell’attività, in questo caso di uno studio legale. Più nello specifico, il brand è il valore che l’attività vuole trasmettere. La forza di un brand sta proprio nel messaggio che si intende veicolare: deve essere garanzia di qualità, riconoscibilità, unicità.

La percezione del potenziale cliente, del futuro cliente, passa attraverso il brand. Per questo è fondamentale essere sempre coerenti con il messaggio veicolato. Per farlo, chiaramente, bisogna aver chiari valori, caratteristiche e obiettivi dello studio legale.

La reputazione è qualcosa di molto prezioso per chi vuole inserirsi nel mercato, soprattutto nell’ambito del legal marketing, e oggi più che mai lavorare sull’immagine digitale è indispensabile. Tutto questo tenendo sempre conto delle esigenze, bisogni e richieste del proprio cliente tipo, del target di riferimento.

Dall’incontro di questi due elementi (l’offerta professionale e il target di riferimento) si ottiene quella che viene definita la brand position, la posizione occupata da un brand nella mente del suo consumatore.