Formazione professionale continua: obblighi e vantaggi per avvocati

formazione professionale continua

Formazione professionale continua: obblighi e vantaggi per avvocati

La formazione professionale continua non è solo un obbligo: l’obiettivo è quello di migliorare le competenze del professionista che sarà quindi sempre più in grado di gestire bisogni, urgenze e necessità del cliente.

Ogni categoria di professionisti deve rispettare un determinato periodo per svolgere la formazione continua e raggiungere un particolare numero di crediti.

I crediti servono a documentare l’effettivo svolgimento della formazione e degli aggiornamenti necessari affinché ogni professionista, di ogni categoria, sia preparato e competente in merito al suo settore.
Al termine di ogni corso, ogni professionista riceverà la certificazione che attesterà conoscenze e competenze apprese utili nell’esercizio della sua professione.

Nel settore legale il periodo di riferimento per svolgere la formazione professionale continua è il triennio e sono 60 i crediti da maturare, 15 per ciascun anno. Per gli avvocati, tra i crediti da maturare nel triennio, 9 devono riguardare la deontologia forense, 3 per ciascun anno.

Per ottenere i crediti formativi è possibile seguire corsi a distanza o e-learning, ma con queste modalità non si può superare il 40% del totale dei crediti del triennio.

L’agenzia legale Wolters Kluwer Italia di Catania offre la possibilità di conseguire i crediti, secondo la legge sull’ordinamento professionale forense, e scegliere i corsi più adatti alle esigenze del professionista. Tra corsi in aula, master brevi, seminari e soluzioni e-learning. Ogni corso è orientato al bisogno del cliente e offre un inquadramento teorico ma anche un taglio operativo per immediata applicabilità.