Avvocati e siti web: consigli per posizionamento su Google

siti web avvocati

Avvocati e siti web: consigli per posizionamento su Google

Avvocati e siti web, non tutti sanno siano un binomio necessario perché i primi possano farsi conoscere e possano posizionarsi in alto nella ricerca di Google.

Quando si parla di SEO (Search Engine Optimization), gli avvocati dovrebbero tenere bene a mente che non si tratta di una scienza esatta, per cui mandare in rete un sito web legale è solo il primo step di un percorso che richiede scelte strategiche e dedizione costante affinché la posizione si mantenga sempre ad un livello abbastanza alto.

Spesso si fa confusione tra la piattaforma professionale Linkedin e il sito web, infatti capita che gli avvocati non siano molto interessati alla creazione del proprio sito perché già registrati su Linkedin. In realtà c’è una netta differenza tra le due scelte dovuta principalmente al fatto che Linkedin è di proprietà di Microsoft, quindi anche i contenuti che vengono postati lo sono, mentre il sito web è di proprietà dell’avvocato o dello studio legale, così come i contenuti.

Gli avvocati che vogliono affacciarsi al mondo di Google dovrebbero seguire alcuni consigli fondamentali:

  • aprire una pagina blog sul proprio sito con contenuti utili ed efficaci, che venga aggiornata spesso e che possa aiutare il cliente a rispondere ad alcuni suoi dubbi redigere post in ottica SEO
  • aprire una pagina su Google My Business per apparire a destra nella ricerca e offrire al cliente indicazioni di indirizzo, orari, recensioni, etc
  • eseguire campagna di web marketing a pagamento per un migliore posizionamento come ANN.
  • rispondere ai commenti e ai messaggi di chi interagisce sul sito web
  • condividere contenuti sulle piattaforme social per creare traffico web

Inoltre, gli strumenti utili agli avvocati per il posizionamento su Google del loro sito web sono:

  • inviare la site map a Google
  • verificare l’indicizzazione
  • scegliere le keywords nel contesto di riferimento
  • fare il test di velocità del sito
  • fare il test di ottimizzazione mobile
  • verificare il posizionamento online